honeyCarissime/i oggi vi parlo del mio prodotto alternativo di pulizia del viso e corpo preferito: il MIELE

Qualche volta durante l’anno mi capita di avere dei periodi in cui non so proprio cosa usare per la detersione del viso. Vuoi perchè la mia pelle è particolarmente irritata, arrossata e qualunque normale detergente va solo a peggiorare la situazione; vuoi perchè mi stufo del prodotto o metodo che sto utilizzando e non ho alcuna voglia di cercarne un altro (che significa studiare il prodotto, l’INCI, leggerne recensioni, riflettere se andrà bene al caso mio, riflettere sulla sua spesa…insomma una tesi); vuoi perchè ho voglia di qualcosa di alternativo, semplice ed efficace ecc.

Ecco che in questi casi la soluzione vincente è il delizioso e portentoso MIELE

Tutte/i sappiamo che questo prodotto delle api è un potente alleato naturale della bellezza del viso, corpo e capelli grazie ai benefici che apporta e alle sue proprietà idratanti, antibatteriche ed antinfiammatorie. Il miele è un umettante, il che significa che attrae e trattiene l’acqua e proprio per questo è anche un anti-irritante adatto alle pelli più sensibili dei bambini ed anziani.
Pensate che le incredibili proprietà rigenerative del miele sono state provate per 25 anni su più di 3mila persone dal primario di chirurgia vascolare del centro ospedaliero di Limoges, Bernard Decottes. Il risultato è stato che le piaghe curate con il miele sono guarite più in fretta.

In sintesi il miele: pulisce, disinfetta, guarisce, schiarisce, protegge, rigenera e rafforza la pelle per un aspetto sano, radioso, idratato, morbido e privo di imperfezioni.

Ma come fa il miele a pulire il viso?

Il miele contiene AHA (alfa-idrossiacidi) naturali che svolgono un’azione di leggera esfoliazione della pelle grazie alla quale vengono rimosse le impurità e secchezze, prevenendo inoltre qualsiasi tipo di irritazione data dai prodotti chimici.

Ma quale miele scegliere?

Qualunque tipo si voglia, anche se ovviamente il migliore in assoluto è sempre il miele che si prende direttamente dall’apicoltore. Se non avete questa fortuna quello che trovate al supermercato andrà benissimo (meglio se bio). Fondamentale però nella scelta è che il miele non abbia subito lavorazioni come la pastorizzazione o filtrazione che distruggono le sue vitamine ed enzimi e gonfiano il prezzo a dismisura. Quindi lasciate pure sugli scaffali quelli che costano un occhio, quelli più rari (cari) o che vantano chissà quali lavorazioni per renderlo più pregiato e prendete pure quelli più economici da pochi euro. Anche se ad oggi a causa della moria delle nostre care api per l’inquinamento (e non solo) i prezzi sono più alti che nel passato.

Istruzioni per la detersione:

  • legate bene i capelli, meglio se con una fascia per allontanarli dal viso
  • bagnate il viso con acqua calda per aprire i pori
  • mettete un cucchiaino di miele sul palmo della mano e massaggiatelo delicatamente con le dita per riscaldarlo
  • massaggiate il miele sul viso come se fosse un comune detergente per circa 1 o 2 minuti o fino a che il miele non abbia acquistato una consistenza più appiccicosa. Per un’ idratazione profonda, il miele può essere usato come maschera e lasciato agire per circa 10-12 minuti prima di sciacquare
  • sciacquate bene con acqua calda per rimuovere tutte le tracce di miele, effettuando l’ultimo risciacquo con acqua fredda per restringere i pori
  • ammirate la vostra pelle!

Lo stesso procedimento può esser fatto per il corpo. Ovviamente la quantità di miele da usare sarà maggiore. Se avete però delle determinate zone del corpo soggette a problematiche e sulle quali non volete utilizzare tensioattivi per non andare a peggiorare la situazione, il miele è un’ottima soluzione non solo per la pulizia della zona ma anche per il suo trattamento di guarigione.

Voi lo avete mai provato? Se non ancora è il momento di farlo!

© 2013 – 2015, silviadgdesign.altervista.org. All rights reserved.

8 Commenti su Miele per la pulizia del viso e corpo

  1. @Anna
    Puoi usare l’acqua calda del rubinetto e poi risciacquare con l’acqua della tanica. La parte più importante è quella del risciacquo tanto. O se vuoi usare solo l’acqua depurata, magari ne metti un pò in una tazza da far riscaldare nel microonde, ma è un passaggio che puoi evitare se poi ti trovi bene ad usarla solo per il risciacquo.

  2. Grazie 🙂 ma se uso l’acqua distillata come faccio poi ad aprire e chiudere i pori? cioè non potrei usare l’acqua calda e poi quella fredda con solo acqua in tanica? o no? scusami per tutte queste domande.

  3. @Anna
    Ciao Anna, purtroppo se hai l’acqua molto calcarea non puoi fare nulla se non mettere al rubinetto un filtro purificatore. Oppure puoi risciacquarti con un idrolato ma sarebbe uno spreco incredibile di prodotto. Ti posso consigliare quindi di lavarti con l’acqua depurata-deminiralizzata, quella per il ferro da stiro che trovi al supermercato in tanica a pochi euro, e che viene usata però nel nostro caso per gli spignatti.
    Spero di esseri stata utile
    Silvia

  4. Ciao. Anche io mi lavo il viso col miele. Però purtroppo l’acqua del mio rubinetto è molto calcarea e ho notato che il viso tende a seccarsi. Sapresti consigliarmi come evitare questo? non posso rinunciare all’acqua purtroppo, altrimenti come faccio a togliere i residui di miele?

  5. @Elena
    Ciao Elena, certo lo puoi usare tranquillamente tutti i giorni, oltre al mattino anche alla sera magari dopo esserti struccata per eliminare eventuali residui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.