Carissime/i probabilmente La Mint Jukep Masque di Queen Helene è la maschera contro le impurità più famosa sul web. In particolare in America (è made in USA) è una maschera “Guru”.
Vi dico subito che non funziona e che la sua popolarità a parer mio è immeritata quanto immotivata e nata solo per il semplice passaparola che è riuscito a creare una moda ed un bisogno inutile.

QUEEN HELENE mint julep masque grande

Descrizione: Masque Mint Julep è un trattamento naturale sviluppato da un dermatologo. Questa maschera aiuta a seccare i brufoli e acne, aiutando ad eliminare i punti neri e a restringere i pori dilatati. Mint Julep Masque è un trattamento viso rinfrescante che aiuta a rilassare i muscoli stanchi e diminuisce le linee di tensione sul viso e sul collo. Non testato su animali, nessun ingrediente animale.

INCI: Acqua, Kaolin, bentonite, Glycerin, Zinc Oxide, Propylene Glycol, Sulfur, Chromium Oxide Greens Profumo, Phenoxyethanol, Methylparaben.

prezzo: 10,00 euro formato 226,8gr
7,00 euro formato 75gr
3.60 euro formato 56gr
Acquistata presso l’e-commerce http://bbcreamitalia.com/, ma la potete trovare a meno su ebay.

Recensione: io ho comprato il formato grande da 226,8gr con altrettanto grande aspettativa e fiducia dopo aver visto diversi video su youtube e in particolare uno della make up artist Cliomakeup, che la recensiva come il miracolo contro le impurità.
Ammetto di essermi fatta condizionare dalla sua opinione che in genere non seguo mai, ma sull’argomento acne e affini sono molto sensibile e sono sempre alla ricerca della panacea (sapendo che non esiste) soprattutto per non arrendermi all’idea di tenermi la pellaccia che ho.

Questa maschera non apporta alcun beneficio e miglioramento nei confronti delle impurità ed imperfezioni, come: brufoli, macchie, pori dilatati, punti neri e cicatrici acneiche. Io sono stata molto puntuale e scrupolosa nell’usarla ogni settimana fino alla fine della confezione e risultati zero, non mi ha ristretto nemmeno da lontano i pori dilatati (i pori una volta che si sono dilatati a causa del sebo e impurità varie, specialmente se la situazione dura da anni, non si restringeranno mai più), non mi ha seccato e mandato via brufoli né i punti neri, anzi, l’unica cosa che mi ha seccato è la pelle facendomi uscire dei brufolettini da irritazione a causa dell’effetto rebound. Ciò, pur avendo avuto l’accortezza di non lasciare mai seccare la maschera sul viso, poichè se si lascia seccare una maschera contente argilla, questa asciugherà e prosciugherà l’epidermide in quanto avrà assorbito l’acqua sottostante, lasciando così soltanto la pelle arida.

In conclusione, il mio consiglio è di risparmiare i soldi e comprarsi della semplice argilla bianca oppure verde in erboristeria, alla quale si potrà aggiungere qualche goccia di olio essenziale a piacere come menta, tea tree oil o rosmarino e farsi una bella maschera homemade sicuramente funzionante.

© 2012 – 2015, silviadgdesign.altervista.org. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.