I segreti di bellezza appartengono al bagaglio personale di tutte le donne del mondo. Che siano di tipo famigliare, culturale o etnico, questi segreti li abbiamo tutte, ed essendo ormai la cura del proprio corpo un piacere cosmopolita e universalmente condiviso, è facile scoprili e farli propri. Che siano per ottenere capelli forti e lucidi, una pelle candida e morbida piuttosto che abbronzata, ogni Paese ha il suo segreto. Noi in Italia abbiamo il nostro meraviglioso Olio di Oliva ad esempio, perfetto per creare maschere nutrienti e riparatrici per capelli, viso e corpo, per rinforzare le unghie deboli oppure per massaggi rinvigorenti. Ecco i più conosciuti dagli altri luoghi del mondo:

migliori segreti di bellezza dal mondo

  • AFRICA: olio di baobab e burro di karité

L’olio di semi di Baobab in Africa non solo viene utilizzato per curare malattie importanti come il vaiolo, la malaria, l’asma e la febbre, ma è anche conosciuto per il suo elevato contenuto di acidi grassi essenziali, di antiossidanti e di vitamina C ed E che ne fanno un eccellente curativo per le malattie dermatologiche della pelle in genere così come un altrettanto eccellente cosmetico antinvecchiamento. Nelle regioni del Sud-Africa per il nutrimento e la protezione della pelle le donne si affidano in particolare al burro di Karité, da usare anche puro come semplice crema idratante.

  • AUSTRALIA: tea tree oil

L’olio essenziale di tea tree, dalle mille proprietà tra le quali le più riconosciute sono certamente quelle antibatteriche, cicatrizzanti ed antimicotiche, è il principale ingrediente di bellezza per le donne e gli uomini in Australia. Come soluzione di bellezza viene impiegato in caso di forfora. Gli australiani sono soliti versare poche gocce di tea tree nello shampoo per sbarazzarsi del problema.

  • BRASILE: sabbia e farina d’avena

La terra del Brasile è ricoperta da tantissime spiagge che vengono prese d’assalto durante tutto il periodo dell’anno dai turisti provenienti da ogni Paese del mondo, per questo non stupisce che le donne brasiliane utilizzino la semplice sabbia al posto dello scrub per il corpo, da massaggiare con movimenti circolari ed energici per ottenere un’ottima azione esfoliante ed anticellulite. Anche la farina d’avena è utilizzatissima, ma per curare le scottature solari grazie alle sue proprietà antinfiammatorie facendo un bel bagno caldo ristoratore. Per alleviare le scottature e velocizzarne la guarigione, si realizza un sacchettino di garza mettendo al suo interno un pò di farina d’avena da appendere poi al rubinetto della vasca da bagno e lasciando che l’acqua scorra su di esso proprio come se si stesse preparando un infuso, ed infine ci si deve immergere nella vasca per 15-20 minuti.

  • BULGARIA: acqua di rose

La Bulgaria è famosa per la sua coltivazione di rose e valli altrettanti profumate, per questo l’acqua più famosa, quella di rose, è alla base della routine di bellezza di ogni donna bulgara al fine di mantenere una pelle pulita, fresca, luminosa e idratata. Da usare come semplice tonico dopo la detersione o da unire in cosmetici homemade.

  • CILE: uva rossa

L’uva rossa, un potente antiossidante per la pelle, è da sempre utilizzata dalle donne cilene per creare maschere sbiancanti, illuminanti ed antinvecchiamento. La ricetta classica prevede una manciata di uva precedentemente schiacciata e mescolata a 1-2 cucchiai di farina bianca fino a formare una pasta, che va lasciata in posa sulla pelle per una decina di minuti prima di essere eliminata.

  • CINA: acqua di riso e polvere di perla

Quando si dice Cina si dice Riso. I cinesi sostengono che l’acqua di riso sia un ottimo detergente naturale per il viso in grado di rimuovere le impurità, lasciando al tempo stesso una carnagione di porcellana. Questo, grazie alle sostanze nutritive del riso che si legano allo sporco e al sebo della pelle che vengono così asportate. Per fare la propria acqua di riso, basta mescolare per qualche minuto un pugno di riso in una ciotola d’acqua fredda finchè quest’ultima non sarà diventata bianca, ovvero fino a quando non avrà sciolto l’amido del riso. Poi filtrare il tutto ed utilizzare l’acqua come un normale tonico (in frigorifero così pura si conserva per al massimo una settimana). Altrettanto utilizzata dalle donne cinesi per ottenere una pelle più chiara e giovane, è la polvere di perla da mescolare nelle creme viso o nelle maschere.

  • COLOMBIA: avocado

In Colombia, così come in tanti paesi dell’America Latina, l’Avocado è l’ingrediente principe di maschere nutrienti, elasticizzanti ed antinvecchiamento sia per il viso che per i capelli. Quella più gettonata è costituita da tre ingredienti: un avocado, una banana ed un cucchiaio di olio d’oliva. Si mescolano insieme i tre per formare un composto cremoso da massaggiare sulla pelle del viso oppure sulle radici dei capelli, tenendolo in posa per 30 minuti prima di risciacquare (sui capelli fare poi lo shampoo).

  • FRANCIA: tuorlo d’uovo

Il tuorlo d’uovo ricco di nutrienti, è il principale ingrediente utilizzato nelle classiche e tramandate ricette francesi della nonna per la bellezza dei capelli. In base alle regioni della Francia possono variare, ma la ricetta per eccellezza al fine di ottenere capelli lucidi e corposi è rappresentata da una maschera composta da un tuorlo d’uovo, un pò di rum e un pò di olio d’oliva, da lasciare in posa sulla testa per un’ora e susseguita da uno shampoo per eliminare ogni residuo.

  • GIAPPONE: argilla e tè verde

In Giappone da sempre le donne si affidano all’argilla per ottenere una pelle perfetta, priva di impurità e sporco. Da usare sotto forma di maschera su tutto il corpo, sia per i capelli che per la pelle. Se unita all’antiossidante ed antiage tè verde, si potrà ricavare un impasto portentoso per mille problemi. Il tè verde può essere usato anche semplicemente come tonico viso o aggiunto all’acqua della vasca per bagni ristoratori, mentre i residui delle foglie strofinati sulla pelle com mvoimenti circolari assicurano un dolce ed efficace scrub.

  • GRECIA: acqua di rosmarino

Le donne greche sono solite sciacquare i capelli con acqua di rosmarino per chiuderne le cuticole, renderli lucidi e corposi, mentre la cute viene purificata. Per la preparazione basta far bollire qualche rametto fresco della pianta, filtrare ed usare freddo sui capelli come ultimo risciacquo.

  • HAWAII: olio di cocco e ananas

Le donne hawaiane utilizzano spesso due frutti locali per i loro segreti di bellezza: il cocco, il cui olio è un vero e proprio trattamento per i capelli, sia per donare protezione, morbidezza e districabilità che per stimolare la loro ricrescita; e l’ananas, la cui purea ottenuta frullando qualche fetta è formidabile da strofinare sul viso per esfoliarlo da cellule morte e secchezze.

  • INDIA: curcuma

La curcuma non è solo una delle spezie più largamente impiegate nella cucina indiana, ma da secoli viene preferita dalle donne per farne una maschera di bellezza e cura per la pelle. La ricetta classica indiana per una maschera illuminante, purificante ed antiage prevede 1 cucchiaino di curcuma in polvere mescolato a dello yougurt naturale e miele, fino a creare una pasta spessa da applicare su viso, collo e qualsiasi altra zona del corpo desiderata e tenuta in posa per 15 minuti. Il risultato sarà una pelle morbida e candida.

  • INDONESIA: caffè liquido e in polvere

In Indonesia il caffè non viene soltanto usato come bevanda, ma anche come tonificante viso in forma liquida e come scrub in forma polverizzata. Possedendo il caffè ottime capacità antiossidanti, si rivela molto utile nella lotta alle macchie e per stimolare la microcircolazione per ottenere una carnagione più giovane e luminosa. Il caffè liquido può essere passato sul viso con un dischetto di cotone, lasciato asciugare e poi risciacquato, invece per ottenere un effetto strong immediato, può essere aggiunto a delle maschere homemade magari per sciogliere l’argilla o altre polveri di bellezza. Allo stesso modo i granelli di caffè se mescolati ad un elemento legante come il miele, permette di ottenere un delicato, profumato ed efficace scrub. (Evitare i fondi di caffè che sono soltanto degli scarti privati delle loro proprietà e che potrebbero risultare irritanti).

  • MAROCCO: olio di argan

L’olio di Argan ormai largamente diffuso in tutto il mondo, ha origini marocchine ed è comunemente usato come trattamento per le malattie della pelle come acne,  desquamazione, reumatismi, fino a risultare utile nel processo di guarigione delle ustioni. Ottimo come impacco per fortificare i capelli e nutrire la cute secca.

  • MESSICO: cucchiaino come piegaciglia

Il piegaciglia è lo strumento di bellezza base per ottenere come risultato finale delle ciglia perfette, lunghe e separate. Usare il mascara su ciglia precedentemente incurvate con il piegaciglia regalerà un effetto più performante, più drammatico e più bello all’occhio. In Messico il cucchiaino è tradizionalmente un’alternativa economica, sempre a portata di mano e soprattutto efficace rispetto al piegaciglia classico che può arrivare a costare decine di euro, e non sempre dalla forma a noi più ergonomica e congeniale. Si può usare il cucchiaino da tè oppure quello più piccolino da caffè, come meglio ci si trova nella manualità e secondo la grandezza del proprio occhio. Come si usa il cucchiaino in modalità piegaciglia? con l’occhio chiuso, si posiziona il cucchiaino in orizzontale sopra la palpebra facendo combaciare il bordo inferiore del cucchiaino con l’attaccatura delle ciglia superiori. Contemporaneamente, con il pollice si premono all’insù le ciglia contro il cucchiaino mentre si spinge il bordo del cucchiaino verso l’estremità delle ciglia. La pressione del pollice esercitata sulle ciglia e il bordo del cucchiaino incurveranno come un professionale piegaciglia. Dopo si può passare il mascara per occhi da cerbiatta.

  • NUOVA ZELANDA: lanolina e miele di manuka

La lanolina è una sostanza grassa ed untuosa, o per meglio dire è una cera, che viene prodotta dalle ghiandole sebacee della pecora in modo da creare sul loro manto una barriera protettiva ed emolliente che protegge l’animale dalla disidratazione e dalle condizioni atmosferiche avverse. Le pecore che vagano per le colline della Nuova Zelanda producono la lanolina di miglior qualità, che le donne del luogo utilizzano come rassodante e idratante per la pelle, soprattutto per quella delle mani e piedi, anche in forma pura. Oltre alla lanolina, i neo-zelandesi si affidano al loro famoso miele di Manuka, un vero antibatterico ed antimicrobico cosmetico, da impiegare quotidianamente come detergente viso per tutte le tipologie di pelle, soprattutto se afflitte da patologie dermatologiche, ma anche per fare scrub e maschere o da usare al posto del balsamo per capelli morbidissimi e lucidi.

  • REPUBBLICA DOMENICANA: aglio

In Sud America per risanare ed irrobustire le unghie fragili che si rompono facilmente si usa l’aglio, ma non da mangiare, bensì da mettere sulle unghie. Si trita finemente qualche spicchio d’aglio fresco che va aggiunto allo smalto trasparente, proprio nella boccetta. Si lascia il tutto in infusione per una settimana e poi si passa sulle unghie lo smalto all’aglio così ottenuto. In poco tempo si riavranno unghie forti, lucide e lunghe.

  • SCANDINAVIA: acqua minerale

Le donne dei Paesi scandinavi si affidano all’acqua minerale ghiacciata da spruzzare sulla pelle con uno spray, per ottenere una pelle compatta, tonica e priva di gonfiori. Sconsigliata per chi ha la pelle sensibile e secca.

© 2016 – 2019, https://silviadgdesign.altervista.org. All rights reserved

2 Commenti su BEAUTY WORLD: i migliori segreti di bellezza dal mondo

  1. @Claudia

    Ciao Claudia, grazie per l’apprezzamento.

    Esistono molti burri vegetali ottimi per la pelle, come il Burro di Karitè, Cacao, Cocco, Mango, Sal, Kokum, Tucuma.

    Per quanto riguarda la cosmesi orientale, quella tradizionale, sostanzialmente impiega tutto ciò che schiarisce la pelle come l’acqua di riso, la polvere di perla, un tonico al tè verde, ed argille ed erbe varie per detergere e curare.

  2. Sono attratta dalla cosmesi orientale.mi chiamo Claudia e sono di Firenze.so che ci sono diversi tipo di burro curativi per pelle e soprattutto capelli ,io ho sentito dire solo del burro di murumuru del Brasile ma ce ne sono altri.se sapete qualcosa a proposito di questo o negozi a Firenze multietnici.vr ne sarei grata.fatene più spesso di articoli del genere.saluti Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.