Carissime/i eccoci ad un altro appuntamento con i campioncini. Quelli da me provati questa volta sono stati solo quattro, ricevuti con il mio ultimo ordine presso l’e-commerce italiano Rosa della Natura. Ricordo come sempre, che la mia è solo una prima impressione con il beneficio del dubbio, essendo le applicazioni d’uso molto spesso limitate ad una sola o poche di più, quindi non in grado di potermi dare una sicura ed esaustiva opinione. Certo è che grazie alla mia esperienza cosmetica e conoscenza della mia pelle, le mie prime impressioni quasi mai sono state smentite da un uso prolungato del medesimo prodotto e proprio per questo, sono da prendere molto in considerazione anche solo per scoprire alcune caratteristiche importanti, come la profumazione e la texture.

campioncini bio bio baby,bjobj, eubiona, verdesativa,

Questo latte detergente viene presentato come una soluzione per la pulizia di viso e corpo dei bambini senza dover utilizzare acqua o sapone, dato che va asportato con un semplice dischetto di cotone o pannetto. Grazie alla sua estrema delicatezza può essere impiegato anche sulle pelli adulte più sensibili. Contiene agenti idratanti ed emollienti derivati da agricoltura biologica quali: estratto di Camomilla, burro di Karité, olio di Riso, olio di Avocado ed olio di Jojoba.

Ho provato questo detergente per pulire la pelle del mio viso e non mi è piaciuto per niente, ma si deve considerare che è stato ideato per le esigenze dei più piccoli, i quali hanno una pelle diversa da quella dell’adulto e perciò, non mi sono affatto stupita dell’incompatibilità trovata tra il prodotto e la mia pelle. Sono diversi gli aspetti che non me lo hanno fatto amare: la consistenza che si asciuga talmente velocemente durante il massaggio da creare attrito e quindi difficoltà di stesura, a meno che non se ne usi un bel pò; la sensazione di appicicaticcio e di pelle non pulita a sufficienza, inizialmente mascherata da una fittizia morbidezza. Precisamente, dopo aver asportato il latte con un dischetto di cotone,la pelle appare morbida e nutrita, ma poco dopo sopraggiunge un sentore di sporco e di grasso, come se dovesse essere ancora pulita. Questo latte va assolutamente risciacquato, aggiungendo anche una passata finale di detergente schiumogeno per essere certi di averlo eliminato del tutto e per evitare che delle sue tracce insieme alle impurità da esso catturate rimangano depositate nei pori; per ultimo, non meno importante, c’è la profumazione per me davvero sgradevole. Di primo acchito sembrerebbe abbastanza neutra, ma poi ci si rende conto che ha una strana nota di aria viziata, di chiuso al limite del maleodore. Ho anche pensato che fosse andato a male, ma in tal caso l’odore sarebbe dovuto essere di rancido o comunque diverso da questo posseduto dal latte. Non oso immaginare come possa essere usato su un bebè.
Un solo utilizzo mi è bastato per sapere che mai acquisterò tale prodotto per me né per altri, essendo inutile e spiacevole secondo la mia esperienza.

Il prodotto si presenta come un esfoliante meccanico privo di profumo e adatto ai vegani, utile nella pulizia profonda della pelle del viso per eliminare cellule morte e impurità. Contiene: burro di Karité, oli di Mandorle dolci e Germe di Grano, estratti di Tè verde e Avena, Vitamina E, tutte sostanze dalle proprietà nutrienti, idratanti e tonificanti, utili a rendere la pelle levigata, morbida e luminosa. L’azione esfoliante avviene attraverso lo sfregamento sulla pelle di microgranuli di Nocciolo, Albicocca e Pesca contenuti nella crema.

Questo scrub dal caldo profumo simile alla mandorla, lo trovo indicato per le pelli delicate e sensibili che richiedono un’esfoliazione minima, mentre lo sconsiglio alle pelli più spesse, grasse ed impure bisognose di un effetto strong e, più in generale, lo sconsiglio a tutti coloro che bramano un prodotto capace di effettuare una profonda pulizia. Dico questo in quanto sulla mia pelle sensibile e reattiva, lo scrub si è rivelato molto blando, pressocché inutile al fine di eliminare secchezze come le pellicine o imperfezioni come comedoni. Più che uno scrub, mi è sembrato una maschera idratante e del resto, uno scrub meccanico non è altro che una crema con all’interno dei granuli graffianti. L’effetto finale è sicuramente piacevole: una pelle morbida, levigata e idratata, ma nulla di più. Nulla di più perchè i microgranuli, certamente non aggressivi nè irritanti, sono pochi e dal potere scrubbante così limitato da rendere vana l’azione esfoliante che dovrebbero dare sulla pelle per assicurare una pulizia profonda. In conclusione, è un delicato prodotto levigante ed ammorbidente, ma non esfoliante.

Balsamo con olio di Semi d’Uva ed estratto di Lime per capelli districati, morbidi, idratati e lucidi. Adatto a chi cerca come risultato finale una chioma voluminosa e leggera.

Io sono la persona meno indicata per testimoniare il potere di un balsamo non avendone bisogno e difatti non ne faccio uso. I miei capelli sono molto fini, leggermente mossi e senza problemi di pettinabilità. Esteticamente belli e sani grazie alla loro naturale morbidezza e lucidità, acquisita anche mediante il passaggio all’eco-bio. La mia hair routine perciò si limita allo shampoo. Solo ogni tanto, quando mi capita o ne ho voglia, mi concedo qualche impacco a base di erbe indiane come henné, amla ecc. Per questo, ciò che posso dirvi sull’azione del balsamo Eubiona è solo che ammorbidisce e lucida un pò di più i miei capelli. Per il resto non ho notato differenze, ma proprio perchè io non soffro dei classici problemi ed inestetismi che potrebbero trovare un palliativo nel balsamo. Molto buono è il suo profumo dalle note fresche, sa proprio di pulito.

La crema viene indicata come adatta alla pelli secche, sensibili e screpolate di adulti e bambini grazie alla sua formula studiata appositamente per minimizzare i rischi di allergia. Per la ricchezza di estratti vegetali ed antiossidanti naturali in essa contenuti, è utile a mantenere il naturale equilibrio idrolipidico della pelle proteggendola dagli agenti esterni sfavorevoli. Contiene: Squalane e olio di riso, Canapa Sativa, Aloe, Altea, Cetriolo, Calendula e Vite rossa.

Pur non sembrando una crema adeguata alla mia tipologia di pelle (sensibile e reattiva con tendenza alle imperfezioni), si è rivelata una piacevole scoperta per il suo alto potere idratante e nutriente molto confortevole in caso di pelle stressata e sofferente, senza però lasciare segni di pesantezza ed untuosità. Solo dopo un paio d’ore la mia fronte ha cominciato a lucidarsi, ma questo accade anche senza mettere alcun prodotto, quindi non la ritengo una conseguenza negativa necessariamente legata alla crema e comunque, non è un dato che limita la finale soddisfazione d’uso apportata. La sua consistenza cremosa si assorbe rapidamente lasciando il viso con un aspetto sano e luminoso, morbido e compatto. Ma è proprio la rinnovata luminosità dell’incarnato ad essere l’effetto più rilevante, riuscendo a rendere meno evidenti le imperfezioni cutanee come le macchie post-acne. Un risultato con il quale si può classificare questa crema come l’idratante ideale per ogni tipologia di pelle, soprattutto per quella stanca e spenta o matura. Molto buona è anche la profumazione di arancio amaro, dalla durata però limitata al massaggio e perciò non fastidiosa per chi preferisce odori neutri o non ama quelli agrumati. Da provare in full-size a lungo termine.

© 2015, https://silviadgdesign.altervista.org. All rights reserved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.