Carissime/i, dedico la recensione del prodotto di cui vi andrò a raccontare in questo articolo, a tutti colori che stanno cercando una soluzione efficace, semplice ed economica, ai disturbi più comuni legati alla difficoltà di digestione, a coloro che hanno bisogno di dare uno stimolo allo stomaco e all’intestino o più in generale a chi cerca di apportare dei benifici alla propria salute. Il prodotto in questione è l‘Infuso di semi di Finocchio della marca The Alba Claridge, distribuito nelle catene di discount del gruppo MD e LD Market, ad un costo molto modesto. Questi infusi, come anche le tisane e thè dello stesso marchio, hanno un costo medio inferiore a 1,00€. Nello specifico, l’Infuso ai semi di Finocchio l’ho pagato solo 0,90€. Fate però attenzione a leggere sempre attentamente la lista degli ingredienti, perchè ad esempio nei preparati misti come le tisane, vi è spesso e volentieri la presenza di aromi aggiunti di non specificata origine. Inoltre, quei preparati che sembrano essere fatti di una sola pianta e quindi di un singolo gusto, in realtà sono un mix di diverse piante in cui quella che dà il nome al preparato è presente in percentuale piccolissima, comparendo anche come ultimo ingrediente. Non fermatevi mai al nome sul davanti della confezione, ma leggete bene anche il dietro.

Tornando all’infuso acquistato, la confezione da 40g contiene 20 filtri da 2g ciascuno, privo della classica bustina protettiva di carta. Viene consigliato di lasciare il filtro in infusione in acqua bollente per circa 3-5 minuti. Le caratteristiche che mi fanno subito approvare questi preparati oltre al loro basso costo, sono l’assenza dell’incarto protettivo del filtro che fa risparmiare su tutto il ciclo produttivo oltre che sui rifiuti e le indicazioni per il giusto riciclaggio di ogni parte della confezione (filtro nell’organico, astuccio nella carta, cellophane esterno nella plastica). Quest’ultima precisazione potrebbe sembrare superflua ma non lo è affatto, in particolare per quegli imballaggi che sono cosituiti da materiali diversi e che potrebbero creare dei dubbi all’attento consumatore circa il loro giusto smaltimento.

L’Infuso ai semi di Finocchio viene presentato come un aiuto per favorire l’eliminazione del gonfiore addominale e la sensazione di pesantezza. In realtà, i semi di finocchio hanno molteplici proprietà ed effetti benefici su tutto l’organismo, i principali sono:

  • Proprietà antiossidanti: i semi di finocchio sono ricchi di flavonoidi, un gruppo di antiossidanti ritenuto in grado di ridurre lo stress ossidativo dell’apparato cardio-circolatorio e di proteggere l’organismo dai danni provocati al sistema neurologico. I flavonoidi contribuiscono inoltre a prevenire l’invecchiamento precoce contrastando i radicali liberi e a ridurre il rischio di insorgenza del cancro derivato dai danni provocati alle cellule e al DNA proprio dai radicali liberi.
  • Proprietà antinfiammatorie: i flavonoidi contenuti nei semi oltre ad essere degli antiossidanti, sono anche degli eccellenti antinfiammatori favoritori della buona salute dell’organismo.
  • Proprietà diuretiche e drenanti: i semi di finocchio sono molto efficaci per favorire la diuresi ed attenuare i gonfiori addominali, contribuendo all’attenuazione della ritenzione idrica.
  • Proprietà digestive: i semi di finocchio contribuiscono a migliorare la digestione rendendola meno lunga e pesante, favorendo la diminuzione ed eliminazione dei disturbi legati al suo difficile funzionamento, come gonfiori, eruttazioni, flatulenza, dispepsie gastriche e dolori addominali di origine digestiva (coliche gassose, come quelle del neonato). Per questo viene suggerito di berne una tazza sotto forma di infuso, tisana o decotto dopo ogni pasto. Il suo uso è indicato anche per i bambini.
  • Proprietà antipertensive: i semi di finocchio contenendo potassio, contribuiscono a mantenere stabile la pressione sanguigna e a regolare il battito cardiaco.
  • Alto contenuto di fibre: l’alto contenuto di fibre posseduto dai semi, consente il favorimento del giusto transito intestinale, permettendo di conseguenza l’eliminazione delle tossine e anche il miglioramento della digestione. Inoltre, le fibre riducono le possibilità di accumulo del colesterolo sulle pareti delle arterie, prevenendo così le patologie cardio-circolatorie.
  • Ricca fonte di calcio: anche se consumati in piccola quantità, i semi di finocchio rappresentano un’ottima fonte di calcio.
  • Produzione di globuli rossi: i semi di finocchio presentano un elevato contenuto di rame, un minerale fondamentale per la formazione delle cellule del sangue, con particolare riferimento alla produzione di globuli rossi da parte del nostro organismo.

Da come è possibile capire, questa spezia ha capacità terapeutiche non indiferenti. Io l’ho acquistata sperando di poterne sfruttare le proprietà digestive e stimolanti per lo stomaco e l’intestino, in modo da allievare i disturbi come la pesantezza, il gonfiore e la spossatezza di cui soffro generalmente dopo ogni pasto, legati in modo spicosomatico allo stress e all’ansia a cui sono sottoposta quotidianamente. Per lo stesso intento avevo provato senza successo l’Infuso di Melissa di Vivi Verde Coop di cui vi ho fatto la recensione QUI. L’Infuso di semi di Finocchio della marca The Alba Claridge mi avrà aiutata o anche questa volta è arrivata la delusione?

The Alba Claridge Infuso di semi di FinocchioHo assunto una tazza di infuso al naturale dopo i pasti principali, quasi sempre dopo colazione e cena. Il gusto l’ho trovato molto piacevole, ricorda vagamente l’anice o la liquirizia, non è molto intenso, però si fa sentire a differenza di tante altre piante che risultano quasi insapore.

Questo infuso su di me si è rivelato molto efficace nei confronti dell’apparato gastrointensinale andandolo a stimolare efficacemente, contribuendo così a migliorarne l’equilibrio.

Il primo effetto ricevuto dal primo giorno di assunzione e dalla prima tazza, è stata la stimolazione della diuresi. Non che ne avessi bisogno bevendo quotidianamente già molti liquidi sia sotto forma di bevande che di cibo ad alto contenuto di acqua come la frutta, ma certamente è stata la prima dimostrazione di efficacia che mi ha spinta a continuare con positività. Per questo vi consiglio di assumere l’infuso quando siete in casa vostra, perchè poco dopo averlo bevuto avrete bisogno della toilette. Per chi soffre di ritenzione idrica o difficoltà ad eliminare le tossine dal corpo perchè beve poco, sta assumendo medicinali o per altre motivazioni, l’infuso potrebbe rivelarsi un rimedio importante. per l’interazione dell’infuso con eventuali medicinali assunti, chiedete sempre prima parere al vostro medico.

Diuresi subito stimolata quindi, tanto quanto la digestione. Fin dai primissimi giorni ho notato la differenza rispetto a quando non l’assumevo. Dopo i pasti, soprattutto se abbondanti o con cibi elaborati o non cucinati da me e sotto la mia salutare supervisione, spesso e mal volentieri, venivo colta dal classico senso di pesantezza, a volte anche con gonfiore addominale e spossatezza generale. Se ci aggiungiamo anche i miei stati di stress ed ansia che mi portano ad avere problemi psicosomatici, tra i quali proprio i disturbi legati alla digestione, il quadro viene tristemente completato. L’Infuso ai semi di Finocchio mi ha aiutata moltissimo e velocemente nello stimolare la corretta digestione e a diminuire in modo considerevole tutti quelli che erano i miei malesseri. Ora, dopo i pasti e per tutto il resto della giornata, la pesantezza, il gonfiore e la spossatezza quasi non le avverto più. Mi sento molto più leggera, attiva ed anche concentrata nelle mie attività. Se prima, dopo aver mangiato, l’unico pensiero era farmi un sonnellino, ora è continuare a svolgere le attività che avevo sospeso. Ovviamente, non mi sono liberata di tutti i fastidi dato che rimane la loro causa primaria rappresentata dallo stress, quindi mi rendo conto che l’infuso è solo un palliativo che funziona nel momento in cui lo uso, ma è pur sempre un aiuto facile, economico e salutare che può solo far bene.

Il corretto funzionamento della digestione ha dato un collegato riflesso positivo anche sull’apparato intestinale, andando a sollecitarne il transito e ad aumentare la morbidezza delle feci facilitandone l’evacuazione. Io non ho mai avuto problemi in riferimento a questo apparato essendo stata la mia alimentazione sempre ricca di acqua, fibre, fermenti lattici ed altro. Cerco infatti di mangiare il più possibile cibi integrali e semplici, frutta, verdura, yogurt e tutto ciò che mantiene in equilibrio e benessere quest’organo, così come tutto l’intero organismo.Trovo perfetto questo infuso, perciò, per tutti quelli che soffrono di intestino pigro e sono affetti dai più comuni suoi effetti collaterali, quali costipazione, stitichezza, eccessiva durezza delle feci, difficoltà di evacuazione ecc. L’infuso è un rimedio naturale e semplice per mobilitare e ripulire l’intestino, da abbinare ovviamente ad un regime alimentare idoneo, che magari potrà permettere di non usare medicinali o integratori appositi.

Tutti questi risultati sull’apparato urinario, digestivo ed intestinale, hanno fatto sì che la mia silhouette si snellisse e sgonfiasse in maniera graduale ma costante. Una differenza visivamente apprezzabile già dopo la prima settimana di uso regolare (2 tazze al giorno) e crescente in quelle successive. Non sono calata di peso, l’infuso non è un dimagrante, ma gli abiti li indosso più comodamente e mi sento e vedo proprio più in forma da quando lo assumo. Ho provato diverse bevande per riuscire ad ottenere tali risultati, ma il più delle volte ho ricevuto solo delusioni in parte o in toto. Fin’ora questo prodotto è stato l’unico ad avermi pienamente soddisfatta su più fronti, donando un maggiore e migliore equilibrio a tutto il mio organismo. Ora sto ultimando l’ennesima confezione di infuso abbinandolo alla Tisana Purezza sempre della stessa marca The Alba Claridge. Si tratta di una miscela di menta, ortica e liquirizia, formulata per depurare l’organismo e che mi sta dando piacevoli soddisfazioni sia in abbinamento che usata individualmente. Della Tisana Purezza ve ne parlerò più avanti in un altro articolo, intanto vi consiglio caldamente di provare anche voi l’Infuso di semi di Finocchio di questa o altra marca*.

*Nota del 03/03/2016: un’altra marca dalle uguali caratteristiche è la “Lester House” acquistabile all’Eurospin.

tisana semi di finocchio eurospin

© 2015 – 2016, https://silviadgdesign.altervista.org. All rights reserved – Tutti i diritti riservati.

4 Commenti su THE ALBA CLARIDGE: Infuso di semi di Finocchio. Un efficace rimedio contro i disturbi dell’apparato gastrointestinale e non solo

  1. @Graziano Zanotti
    Devi chiedere all’azienda produttrice. Se hai timori a riguardo, basta togliere l’estratto dalla bustina ed usarlo per farne un’infuso con un colino o un apposito infusore.

  2. mi piace molto al mirtillo ma vorrei sapere di cosa è composti loro filtri perchè ho visto in tv che alcuni filtri sono fatti ed incollati con colla che contengono plastica dannoso per il nostro organismo ….

  3. Vorrei sapere di quale materiale sono fatti i filtri che contengono la tisana. Sono in cellulosa o contengono microplastiche ?? E’ possibile che i filtri rilascino sostante nocive e/o nanoplastiche?? In attesa di Vs. riscontro porgo Cordiali Saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.