Carissime/i con il mio ultimo ordine del 2014 presso l’e-commerce italiano Bioeco Shop (vi invito a visitarlo per le molto offerte, omaggi e sconti), ho ricevuto diversi campioncini che ho provato ultimamente. Io amo i “formati prova” in quanto permettono di ottenere una panoramica generale sulle più svariate tipologie di prodotti e marchi, oltre che naturalmente concepire delle prime impressioni sul singolo prodotto, che potrebbero rivelarsi decisive sull’eventuale acquisto del formato full-size. Come sempre, quando tratto l’argomento campioncini, le mie opinioni o impressioni devono essere prese in considerazione con un certo margine di errore nella valutazione. Ecco quelli provati:

campioncini bioeco shop

Crema termoattiva formulata per il trattamento cosmetico degli inestetismi legati all’accumulo di adiposità di gambe, addome e glutei, attraverso l’utilizzo di principi attivi dall’azione drenante, lipolitica e tonificante. Dopo averne usato un solo campioncino che mi è bastato per due applicazioni sulle zone principali indicate, mi sento di sconsigliarla a chi ha una bassa soglia di sopportazione del calore e pizzicore, a chi ha la pelle sensibile o con problematiche come la fragilità capillare, che potrebbero subire un peggioramento a causa dell’azione vasodilatatoria e riscaldante della crema, seppur limitata e momentanea. Su di me, dalla pelle trasparente e con i capillari fragili e in evidenza, questa crema mi ha creato un fastidio di difficile sopportazione a causa dei suoi effetti manifestati sotto forma di un intenso rossore e calore simile ad una scottatura, un altrettanto intenso pizzicore ed un progressivo prurito. Il tutto è durato fortunatamente solo per una ventina minuti, a differenza dei novanta dichiarati nella descrizione sul campioncino. Oltre a tale termoattività, non ho riscontrato alcuna particolare funzione idratante né nutriente né tonificante. Nel complesso non mi è piaciuta per la sensazione di disagio che ho provato e per la mancanza avvertita di sue proprietà idrolipidiche.

Shampoo dalla freschissima profumazione in cui la nota calmante della lavanda e quella più balsamica dell’eucalipto si trovano in perfetto equilibrio ed armonia. Bisogna necessariamente utilizzarlo anticipatamente diluito per ottenere un’abbondante schiuma che sia in grado di effettuare un perfetto lavaggio, al contrario, se usato puro, non crea la minima traccia di schiuma, rischiando così di eccedere nella quantità di prodotto. Durante e dopo lo shampoo non mi ha creato problemi di annodamenti né cresposità, ma io non ho un tipo di capello tendente a queste problematiche, quindi non sono la persona ideale per giudicare l’azione districante o meno di uno shampoo, ma posso dire che, come non ne avevo prima dell’uso, non ne ho avute neanche dopo. Su di me non si è dimostrato un prodotto aggressivo dato che non mi ha creato irritazione né prurito sul cuoio capelluto che, invece, rimane con una piacevole sensazione di lenimento e pulizia ma solo fino al giorno dopo il lavaggio poichè già dal secondo, il cuoio capelluto comincia a produrre molto sebo facendo apparire i capelli sporchi e piatti, inoltre, anche sulla forfora mi è sembrato blando. Con altri brand di shampoo simili, arrivavo tranquillamente e decentemente al terzo giorno prima di doverli rilavare, con questo nemmeno al secondo. Sul resto della chioma non ho riscontrato particolari effetti estetici: nessun volume, nessuna morbidezza e lucentezza che già non appartenga al mio capello sano. Non ha nessuna caratteristica tale da renderlo superiore agli shampoo concorrenti con le stesse finalità, infatti non ha una formulazione d’avanguardia o che si diversifica, anzi, mi lascia molto perplessa il fatto che sia indicato sia per i capelli normali che per i capelli grassi, inclusi quelli con problemi di forfora come sono i miei. Tale universalità immagino sia data dalla delicatezza della base lavante che, in linea teorica, dovrebbe essere rispettosa di ogni tipo di cute, oltre alla scelta di due ingredienti comunemente noti per la loro azione lenitiva e calmante. Forse l’Alkemilla intende che lo shampoo può andar bene anche a quei capelli che pur essendo normali, hanno la cute grassa che si sporca maggiormente e più velocemente rispetto alle lunghezze. In riferimento a chi soffre di molto sebo in eccesso o forfora grassa, giudicando dalle poche applicazioni che sono riuscita a fare con il campioncino, non mi sembra che questo shampoo possa risultare sufficiente a garantire quella giusta pulizia e prevenzione di cui si ha bisogno e che viene maggiormente assicurata da altre sostanze con un effetto antibatterico ed antisettico più incisivo, come il piroctone olamina, la salvia, l’ortica, la propoli, il rosmarino, la bardana, l’acido salicilico ecc.

Crème Riche è una formula ricca consigliata alla pelle più secca, segnata e matura. Contiene estratto di bava di lumaca (78%) microfiltrato e purificato di origine italiana, acido ialuronico ed estratti botanici biologici di ginseng, equiseto ed edera, uniti alla cera d’api, vitamina E, acido lattico ed allantoina. L’assenza di profumo la rende adatta anche alle pelli delicate e sensibili o che non tollerano gli oli essenziali ed allergeni. Ciò che mi ha colpito positivamente è la buona idratazione che dona pur avendo una texture leggera e vellutata di immediato assorbimento, in grado di lasciare sulla pelle un finish setoso ed opaco, con i tessuti più compatti. E’ ipoteticamente l’ideale idratante per chi non vuole avere problemi di lucidità, sebo in eccesso e comedogenicità, così come per chi ama l’effetto lifting. Da sola, dubito molto sia sufficiente ad assicurare il giusto livello di idratazione di cui necessitano le pelli più secche e segnate, tanto più nella stagione invernale, mentre la trovo adatta alle pelli da normali a miste/grasse oppure sensibili o, ancora, come base trucco per il suo effetto primer. La nota sicuramente stonata per me è il suo prezzo decisamente troppo alto (si aggira sui 36,00€), anche se il contributo offerto dalle nostre amate ed adorabili lumache (spero consezienti e consapevoli, ma ancor di più felici) è impagabile.

Di questo detergente vi feci la recensione diverso tempo fa, la trovate QUI. Il campioncino mi ha confermato ancora una volta l’alta qualità della sua formulazione e soprattutto il suo primato nella categoria dei detergenti multiuso…rimane sempre il mio preferito in assoluto!

Questa crema multiuso l’ho provata sulla mia pelle adulta, ma avendola io sensibile e reattiva, i cosmetici studiati per i più piccoli si rivelano un’alternativa ideale per me, come vi ho spiegato nel mio articolo di recensione del Gel detergente delicato, anch’esso della Linea Bimbi di Biofficina Toscana, che utilizzo con soddisfazione per la detersione del viso. La crema ha una consistenza leggera simile ad una lozione, dalla texture vellutata e fine. La profumazione è quasi assente, si percepisce solo un fievole sentore fiorito. Si assorbe rapidamente lasciando la pelle liscia, morbida e ben idratata, con una bella sensazione di lenimento e comfort. Sulla pelle del viso però, dopo poco tempo mi crea problemi di lucidità e pesantezza, fino quasi ad avvertire una forma di occlusione, di pelle che non riesce a respirare liberamente. Suppongo che ciò sia dovuto proprio all’effetto protettivo della crema, che per adempiere al suo lavoro, deve rimanere depositata sulla pelle sotto forma di un sottile film che funga da barriera. Sul corpo, in particolare sulle mani dove l’ho poi finita di usare, questo effetto di barriera protettiva mi è piaciuto moltissimo, perciò, credo che la crema sia più indicata proprio per le zone del corpo e non tanto per quelle del viso, a meno che quest’ultime non siano soggette a secchezze o sofferenze tali da poter accettare tanta protezione.

Doccia schiuma dalla profumazione dolce e leggermente pungente di melegrana, di cui ne contiene gli estratti insieme a quelli di aloe vera. Produce una discreta schiuma dalla soffice texture, la cui azione detergente avviene in maniera delicata, garantendo alla pelle freschezza, pulizia e setosità. Con un campioncino soltanto non posso testimoniare però circa un suo possibile effetto seccante o aggressivo con l’uso continuativo.

© 2015, silviadgdesign.altervista.org. All rights reserved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.